RITMI SCONOSCIUTI (AL NOSTRO CORPO) [DUATHLON SPRINT CASCINA]

Non è ancora passato marzo e sono già al secondo duathlon. Cosa mai vista…
Stavolta si va a Cascina, vicino a Pisa. Solita sveglia all’alba, visto che parto in treno da Rapallo e l’unico che c’è è alle 7 di mattina. La giornata per fortuna è splendida, sole senza neanche una nuvola. Arrivo in stra-anticipo. Con tutta calma sistemo la bici in zona cambio insieme a Cristian e al Pres (loro leggermente appesantiti dalla cenetta toscana della sera prima…tagliatelle al cinghiale, chianti…e come dimenticare la cinta senese del Pres). Manca ancora un sacco di tempo. Sto lì a cazzeggiare (il mio riscaldamento dura 2 minuti 2) e mi guardo intorno: oggi tra i partecipanti c’è un po’ di tutto, e infatti il Pres se ne lascerà dietro almeno 2 o 3!

So già che farò una gara moscia, non sto per niente bene uffa. 12.30 e si parte. Partenza veloce come al solito ma non alla morte. Infatti riesco a stare abbastanza “avanti” e anche a superare un bel po’ di gente (diciamo la verità, il livello non è molto alto). Percorso piatto, niente di speciale. Due giri. Dopo i 5 km sono troppo lenta per quelle davanti a me e troppo veloce per quelle dietro…mi faccio la bici da sola. Sto veramente di m…sono ferma. Va bè che devo fare, aspetto che passino i 20 km. Anche la bici è piatta, piattissima. A metà della bici mi raggiunge un gruppo di 5-6 e gli altri 10 km li faccio insieme a loro. In zona cambio però mi passano tutte avanti (prossima volta pedali “normali”…). No, questo non lo accetto! Le gambe si rifiutano, i polmoni stanno morendo, il cuore poverino si chiede che cacchio sta succedendo…ma devo raggiungerle cavolo! Con la forza della “disperazione” ce la faccio! Sta per venirmi un infarto ma le supero tutte e corro più che posso con la paura che mi raggiungano di nuovo…praticamente è come correre inseguiti da un cane rabbioso. Arriva il traguardo e loro sono ancora dietro, sollievo! Comunque prima o poi il corpo si ribellerà a questi ritmi violenti mai allenati…w l’endurance…

vale

[classifica 19/57 1:11:33 (0:20:01 - 0:39:37 - 0:11:55)]

pasta party

pasta party

6 Responses to “RITMI SCONOSCIUTI (AL NOSTRO CORPO) [DUATHLON SPRINT CASCINA]”

  1. Pera Pera Says:

    Ciao Vale,
    complimenti per il blog…niente male, bello il racconto di pantelleria…mi sono immedesimato.
    Ogni tanto capiterò da queste parti così mi faccio un po’ di cazzi tuoi e non ti perdo di vista.

    Ciao

  2. vale vale Says:

    ehi ciao!
    ah allora eri tu una delle 6 persone che hanno visitato il sito negli ultimi giorni…

  3. choko choko Says:

    meglio l’endurance….senza ombra di dubbio!!!…per’ se non al fisico fa male alla testa..cosa è peggio?!?!
    :-D

  4. vale vale Says:

    per la testa ormai non c’è più molto da fare…è andata…

  5. Mino Mino Says:

    Stranamente un’altra delle sei persone che ha visitato questo sito sono io :-)
    Anche se sono qualcosa come 10 anni che non ti vedo in giro, mi fanno piegare i tuoi/vostri diarii di viaggio!

  6. vale vale Says:

    Mino, sono secoli!!! meno male che ti fanno ridere…ciao!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.


Copyright © 2018 VIA DALL'UFFICIO. All Rights Reserved.
No computers were harmed in the 1.242 seconds it took to produce this page.

Designed/Developed by Lloyd Armbrust & hot, fresh, coffee.