Archive for June, 2009

TOCCATO IL FONDO [TRIATHLON OLIMPICO BARDOLINO]

Saturday, June 20th, 2009

In un momento di masochismo decido di iscrivermi e di fare questa figura di merda, almeno per giustificare il tesseramento alla FITri…

Quasi non mi ricordo come si mette la muta e un 1500 mi sembra la traversata della Manica. Alla partenza c’è un bel po’ di vento e infatti in acqua mi sento come un ramoscello in balia delle onde. Se alzo la testa non vedo una cippa…Le boe sono a sinistra e la corrente mi spinge verso destra. Le boette bianche si confondono con le cuffie (bianche ovviamente)…un casino. Bevo mezzo lago. Non ho più voglia di andare avanti ma non ho molta scelta. Dopo 41 (!!!) lunghissimi minuti tra le onde finisce la sofferenza. A quel punto non ho proprio più voglia di sbattimenti. Con tutta calma mi tolgo la muta (transizione più lunga che in un IM giuro) salgo in bici e passeggio per 40 km senza nemmeno provare ad impegnarmi. Lo scazzo si è impadronito di me e non vedo l’ora che finisca tutto. Finalmente scendo dalla bici e vedo che il cronometro sta quasi segnando il tempo che di solito impiego per finire un olimpico…mi sento veramente una merda. Vabbè facciamo questo ultimo sforzo e cerchiamo di non arrivare proprio ultima. A piedi sto bene (lo credo, non ho fatto un cacchio fino a quel momento) ma assolutamente nessuna voglia di fare fatica. La situazione mi sembra irreale, non sono io, dove czz è finita la vale? Vorrei non passare nemmeno sotto il traguardo…la gara più lenta di tutti i tempi!!!

Finita la “gara” segue giuramento a me stessa che 1) da adesso in poi mi ammazzo di allenamenti (come no) e 2) non farò mai più una gara in queste condizioni. Bla bla…

vale

[classifica 82/93 03:07:21 (00:41:55 – 1:31:56 – 00:49:25)]

images

FIGATA STRATOSFERICA

Tuesday, June 2nd, 2009

Giornata perfetta, una figata. Ci rifacciamo del brutto tempo del giorno prima. Sole splendente, vento, niente onda. Finalmente riusciamo a metterci in costume e fare il bagno. Proprio all’ultimo eh?! Ce la godiamo di brutto…finalmente l’estate!!!
Nient’altro da dire. Troppo bello. Rientrare in porto alle 15 nel bel mezzo di ‘sta figata è da suicidio…

vale

loano-mentone e ritorno

loano-mentone e ritorno

SOTTO LA PIOGGIA SIGH

Monday, June 1st, 2009

Abbastanza stanchi dopo il temporale del giorno prima e visto il tempo schifoso vorremmo lasciare lì la barca e metterci su un lettino a dormire…Ancora una volta molliamo gli ormeggi e riprendiamo il cammino verso Loano. Stavolta niente sorprese anche se i temporali sono ancora in giro, almeno a giudicare dal colorino grigio-nero del cielo. Ma non siamo a Giugno? Minch. sembra Novembre. Ivan prova a pescare con il “testarossa” (l’asso nella manica che ti salva sempre quando non sai più cosa provare…praticamente l’ultima spiaggia del pescatore) ma il caro pesciolino richiede una velocità troppo bassa anche per il nostro chiodo…arriveremmo a notte fonda andando di questo passo (va bene, qui sono stata un po’ cattiva…). Quindi niente pesce spada gigante per questa volta.

Il paesaggio è abbastanza deprimente. Inizia pure a piovere uffa. Non siamo lontani da Alassio e stiamo già pensando ad una bella doccia calda. All’ingresso del porto di Alassio vorremmo fare i vandali e metterci all’inglese sul molo…invece chiamiamo la marina. Czzta!!! Lo strnz ci risponde che hanno posto solo per i 15 metri! ma vaff. Ci cacciano e a questo punto imprecando dobbiamo proseguire per Loano, ancora 10 miglia sotto la pioggia. Che sfiga! Va bè almeno risparmiamo i soldi dell’ormeggio visto che già siamo prosciugati da questo weekendino lungo…

vale

il testarossa

il testarossa


Copyright © 2017 VIA DALL'UFFICIO. All Rights Reserved.
No computers were harmed in the 1.210 seconds it took to produce this page.

Designed/Developed by Lloyd Armbrust & hot, fresh, coffee.